Acido Ialuronico

ACIDO IALURONICO

 

Che cos'è?

 

L'acido ialuronico è una molecola naturalmente presente negli spazi della matrice extracellulare; insieme al collagene, ne è uno dei componenti principali, e, per le sue propietà idratanti e gelificanti, costruisce la "gelatina" su cui crescono le cellule. Per analogia, l'acido ialuronico può essere pensato come parte del "cemento" naturale che tiene unite le cellule nei tessuti.

L'acido ialuronico è presente naturalmente nel nostro organismo, la cui produzione diminuisce gradualmente con il trascorrere del tempo. Rappresenta la base per un trattamento benefico della pelle, specialmente quella del viso, inducendo alle cellule a trattenere l'umidità, favorendo inoltre l'idratazione dell'epidermide, donando alla pelle del viso una particolare lucentezza.

Esistono delle cause esterne che contribuiscono notevolmente alla diminuzione di produzione di acido ialuronico daparte del nostro organismo, che determinano la perdita di elasticità, tonicità, e luminosita della cute. Queste cause sono principalmente la prolungata esposizione ai raggi solari e l'inquinamento atmosferico.

 

DOMANDE FREQUENTI

1) L'acido ialuronico fa male o è pericoloso?

NO. Non fa male e non è pericoloso per il nostro organismo, tutt'altro. Di fatto si tratta di una sostanza che viene naturalmente prodotta dalle cellule del nostro corpo.

2) Quali sono le sue propietà?

Le molecole di acido ialuronico si presentano come catene (polimeri) di zuccheri modificati, la cui struttura base (monomero), è costituita da acido glucoronico e la N-acetil-glucosamina. Le propietà di una simile struttura molecolare derivano dall'igroscopia, ovvero la capacità di catturare acqua. I polimeri di acido ialuronico possono, a seconda del quantitativo di acqua aggiunto, idratarsi, rigonfiarsi, gelificare o solubilizzarsi. Pertanto, queste catene possono essere usate come idratanti, gelificanti e lubrificanti.

3) Esiste il rischio di allergia all'Acido Ialuronico?

Essendo una molecola umana, già presente nella cute dei bambini al momento della nascita; non presenta, quindi, nessuna tossicità o allergenicità. Anche in caso di applicazioni sottocutanee, intradermiche o di infiltrazioni intraarticolari, rimane un prodottto assolutamente non allergizzante. Eventuali edemi e le infiammazioni, dipendono principalmente dal trauma indotto nell'intervento e non dalla molecola.


Contatti





Cliccando Invia si è presa visione dell'informativa sulla privacy